Notice: Undefined index: name in /home/hosting/besk.it/www/vqmod/vqcache/vq2-catalog_controller_product_product.php on line 564Notice: Undefined index: name in /home/hosting/besk.it/www/vqmod/vqcache/vq2-catalog_controller_product_product.php on line 564 Portachiave gufetti colorati | Campi d arte
Spedizioni a soli 3,90€ per tutti gli ordini dallo stesso produttore
Portachiave gufetti colorati

Portachiave gufetti colorati

Prodotto da: Campi d arte- Notice: Undefined index: name in /home/hosting/besk.it/www/catalog/view/theme/journal/template/product/product.tpl on line 93Notice: Undefined index: name in /home/hosting/besk.it/www/catalog/view/theme/journal/template/product/product.tpl on line 94Notice: Undefined index: name in /home/hosting/besk.it/www/catalog/view/theme/journal/template/product/product.tpl on line 94

Opzioni disponibili

* Scegli il colore del tuo gufetto:
4,20€

AGGIUNGI

Ricorda: se acquisti più prodotti di uno stesso produttore risparmi sul costo di spedizione


Scegli uno tra i coloratissimi portachiavi in feltro a forma di gufo, realizzati a mano dai ragazzi con disabilità di Campi D'Arte. Impreziosisci con questo accessorio elegante e solidale gli oggetti che ti accompagnato tutti i giorni.

I Portachiave di Campi d'Arte sono ideali da usare come bomboniere per le vostre ricorrenze ed eventi, o come regalo aziendale solidale.

Tutti i prodotti della Cooperativa Sociale Campi d'Arte sono realizzati artigianalmente presso il Laboratorio di San Pietro in Casale, nel bolognese. Tutte le realizzazioni di Campi d'Arte portano con sé il valore del lavoro e l’impegno delle persone con disagio coinvolte: l'obiettivo nobile è quello di sviluppare e diffondere un commercio etico e solidale.

Grazie all'acquisto su BESK di uno dei prodotti solidali di Campi d'Arte contribuiamo a sostenere gli sforzi e le attività quotidiane della cooperativa.


Tag: portachiavi, portachiave
Descrizione

Recensioni

0 commenti  0 commenti  

Campi d arte

Scopri di più sulla loro storia e sui loro prodotti

Non mollare ma credere nel futuro che avremmo potuto costruire insieme